A piedi nudi il cuore si scalda…mettiamoci all’Ombra!

Il percorso muove i primi passi con l’esperienza sensoriale corporea ed immaginativa, in quell’area di mezzo che lo strumento artistico permette di contattare, accendendo e insieme negando il divario tra corpo e mente, sensazione ed immaginario, interno ed esterno. In questo campo poco coltivato posso calarmi senza indossare abiti, camminare a piedi nudi, ascoltare il mio corpo che si muove e godermi nuovi immaginari prendere forma; l’emozione viaggia tra Luce ed Ombra.

Cara Ombra,
che tu sia imponente e minacciosa,
nascosta o luminosa,
curiosa, silenziosa, discreta, paurosa,
sfera lontana, sfera vicina,
sfera fredda o calorosa,
sei e sarai per me
la mia parte più preziosa.

Il lavoro proposto si muove verso la costruzione di uno spazio nel quale poter entrare in contatto con parti diverse di Sé e dell’Altro, in una molteplicità di modalità espressive e di comunicazione. Nella relazione del “Qui ed Ora”, in un processo di continua Cre-Azione e sperimentazione, il significato si configura come processo dinamico e capacità di cambiamento con l’obiettivo di ampliare lo spettro delle potenzialità comunicative e di relazione a disposizione della persona in rapporto alla specificità dell’Altro e del Contesto. I molteplici strumenti artistici utilizzati ci permettono di prendere familiarità con una varietà di forme espressive, giocando con il nostro immaginario e scoprendo stili di contatto diversi; il movimento creativo, la manipolazione dell’argilla, la musica, la fiaba, sono strumenti di esplorazione e creazione, proprio in quella zona di mezzo in cui il mio sentire prende forma, diviene visibile e offre possibilità di consapevolezza ed arricchimento. Tra colori e forme, ritmo e melodia, movimento e respiro, l’immaginario interno diviene immaginario condiviso, dando voce anche a quei contenuti emotivi più profondi ed oscuri che potrebbero avere maggiore difficoltà ad emergere attraverso il linguaggio verbale e nei contesti quotidiani. L’esperienza sensoriale corporea ed immaginativa offre l’opportunità di contattare una componente primitiva ed autentica, in uno spazio poco costruito e libero dal giudizio della coscienza, dando luce a ciò che tendiamo a mantenere in Ombra e scoprendo nell’Ombra profondità, nutrimento e relazione. Nel nostro percorso l’Ombra diviene uno spettatore dell’azione, ossia uno spettatore che ci permette di rendere consapevoli certi avvenimenti; una sorgente di luce nella quale possiamo decidere di esporre quello che desideriamo, un luogo protetto, che ci permette di attraversarla diversamente, ritrovando il respiro, la mobilità e la relazione con altri corpi, scoprendo lo spazio possibile fra “l’Io e la mia proiezione”.

 

Modalità di realizzazione:
Il percorso si articola in 4 incontri mensili, di un’ora e un quarto ciascuno, il Venerdì dalle 18.45 alle 20.00; per i genitori i cui bambini e ragazzi frequentano le attività del nostro Centro, il contributo è di 60€ mensili per il singolo e di 110€ mensili per la coppia. Per gli altri soci il contributo è di 80€ mensili per il singolo e di 150€ mensili per la coppia. Come per ogni attività del Centro, il contributo è da versare entro il 10 di ogni mese. Il percorso richiede la sottoscrizione della tessera e della copertura assicurativa, per chi non è ancora socio. La partenza del percorso è a Dicembre e si concluderà nella prima fase a Maggio. Essendo un percorso di relazione ed un processo di crescita personale e di gruppo, è fondamentale impegnarsi per l’intera durata della prima fase, da Dicembre a Maggio.
Il primo incontro è Lunedì 4 Dicembre dalle 18.15 alle 20.15 per recuperare i giorni festivi del mese di Dicembre; gli altri incontri, a partire da Venerdì 5 Dicembre, si terranno come sopra indicato salvo festività durante l’intero percorso per le quali ci organizzeremo in relazione alle possibilità del gruppo.

Destinatari:
Si rivolge agli adulti ed in particolare ai genitori, agli insegnati, agli operatori sociali e a tutti coloro che sono coinvolti nella relazione con i minori.

Condotto da:
Erica Venturi, Arteterapeuta, Dott.ssa in psicologia clinica, arteterapeuta ad orientamento psicofisiologico integrato.
Eleonora Antonini: psicologa, psicoterapeuta ad orientamento analitico Junghiano.
Pablo Tapia Leyton: artista di danza contemporanea, lavora sulla sperimentazione e creazione di Sé con l’Altro attraverso la danza.
Possono intervenire altre figure professionali ed artistiche in relazione all’evolversi del percorso.


Associazione RelAzion'Arti
relazionarti@gmail.com
erica.vent@hotmail.com
tel: 3470325693
Sede operativa: Via Curio Dentato 25/m, 05100 Terni
Sede legale: Via Pleiadi n° 6, 05100 Terni
c.f. 91063990559
www.associazionerelazionarti.it